domenica 25 settembre 2016

Magic Merchant sponsorizza il Dado Critico

Magic Merchant è un negozio online, il titolare [giocatore di Magic infognato quanto me ai tempi dell'università] ha cominciato timidamente su ebay nel lontano 2003 [http://stores.ebay.it/MAGICMERCHANT78] con le carte di Magic The Gathering [Redbairon ci comprava quelle di Ravnica, prima di diventare una persona cattiva], diventando poi negli anni il primo negozio d'italia per feedback, nel suo settore.
Nel 2011 ha esteso il suo catalogo ai giochi da tavolo, e ora vende un po' di tutto: giochi di carte, da tavolo, bustine, mazzi e accessori vari.
Mi ha contattato la settimana scorsa in veste di lettore del blog e mi ha proposto una sponsorizzazione. Ne è seguita una chiacchierata telefonica [durante la quale abbiamo parlato più di Commander di Magic che della sponsorizzazione].
Comunque.
In soldoni continuo a fare quello che faccio, e metto il link del negozio al fondo dei miei post, a fronte di vantaggiose condizioni per me a comprare nel suo negozio.
L'offerta era molto buona [molto più buona di dove compro di solito] il negozio anche e ho accettato.
Quindi da qui in poi troverete il link di Magic Merchant al fondo dei miei post.
Tappa 3 foreste -> Metti in gioco una creatura Sponsor 5/5 con Travolgere
https://magicmerchant.it/

mercoledì 21 settembre 2016

Determinare il primo giocatore: vince CHWAZI

Beati i primi, perchè figli prediletti di CHWAZI il Misericordioso.
Era nell'aria, che ronzava da un po' come una mosca cavallina, l'avevo già adocchiata sugli altri tavoli delle ludoteche, la tecnologia che avanza, finchè l'avevo abbracciata anch'io stesso e medesimo, perchè ludico medio e mediocre, e luddista soltanto a parole.
Quindi ho sondato e sondaggiato fra le abitudini di una 50ina di giocatori mal contati, che vuol dire una 50ina di gruppi ancora mal contati e diversamente dislocati sul territorio, sul come si determina il primo giocatore.
E nel mio sondaggio più spartano di Leonida, Chwazi Finger Chooser, app gratuita per cellulari Iphone e Samsung che toglie l'impiccio appoggiando l'indice sul display, schiaffeggia sul culo, come in certi porno, il lancio di dado, troppo sicuro di sè, e la conta dell'ambarabaciccicoccò in tutte le sue varianti, che forse pensava di essere intoccabile con un curricula di +40 anni di servizio, e persino il blasonato Pugno Pieno di Token, in uso persino nel raffinato circolo di Marsiglia Les Amis du Puerto Rico, nel rituale quotidianserale per individuare il primo giocatore.

venerdì 16 settembre 2016

Intervista a Rossano Piccioni [THE CANNIBAL FAMILY]

Non riesco a dormire. Neanche in vacanza. E' la sveglia mentale dell'ufficio puntata sugli altri 350 giorni dell'anno, un orologio nucleare ad atomi di itterbio che non perde un secondo in quindici miliardi di anni.
Mi sveglio alle 06.00 pure al mare, e vado a leggere al bar, ecco come faccio a far fuori cinque romanzi in quindici giorni.
Una mattina che sono lì al bar con "The curious incident of the dog in the night-time", scopro che la Edizioni Inkiostro, che pubblica THE CANNIBAL FAMILY, il controverso fumetto splatter che "mangiane ancora Sam", sta a pochi isolati. Pago il cappuccino ed esco.
La sede della Edizioni Inkiostro non sta sul lungomare e neanche sulla via principale.
Defilata.
Devi trovarla. Se credi.
Il negozio accanto vende accessori per la pesca. In vetrina due grossi ami formano un cuore, per tirar su pescecani, o uomini per la pelle, come ne L'uomo chiamato cavallo.

mercoledì 14 settembre 2016

Sedurre una lettrice di gialli

"Che ne diresti di venire a casa mia a vedere....
Okay. Fin qui te la sei giocata bene col ristorante e i complimenti sul vestito [le hai detto: "Ti sta molto bene" invece di "Ti mette in risalto le bombe"], ma ora con quella frase sul fine serata a casa tua ti sei messo in equilibrio su un bicchiere pieno di nitroglicerina, pensa bene a come la finirai quella frase, che la lettrice di gialli è una donna diffidente per natura e fiuta i cazzari come gli squali una goccia di sangue nel mare. 
...la mia collezione di libri gialli".
Meno peggio del previsto, concesso, almeno non le hai detto "collezione di farfalle" o "dvd di Van Damme" ma non pensare di cavartela così a buon mercato, di fare un giro una mezzoretta prima alle bancherelle di piazza Arbarello e fare il pieno di gialli Mondadori pescando a caso fra quelli usati da 1 euro cadauno.
La lettrice di gialli impiegherebbe cinque minuti d'orologio a sgamarti, non trovando alcun filo logico fra un autore e l'altro, fra un genere e l'altro, perchè il giallo ha mille sfumature come certi camaleonti.

mercoledì 7 settembre 2016

La Grande Farsa

Sono un cattivo padre. Nonostante le mie buone intenzioni. Buone intenzioni che - giusto dirlo - non mi salverebbero in un regolare processo. Sono un manipolatore. Sono il burattinaio della Grande Farsa, come la chiamo io.
E tutti i giorni metto in scena il mio piccolo show di menzogne, con l'unico scopo di ingannare mia figlia.

Nel mio circo sono l'unico artista, le mie specialità sono il raggiro, la manipolazione, il mentalismo, e la mia casa è la casa degli specchi.
E se tutto andrà come deve andare, alla fine, alla fine di tutto, mia figlia sarà una giocatrice.

lunedì 5 settembre 2016

No More Mecha Salad

Non sono un fumettista (e si vede) ma ogni tanto, dopo una serata, scarabocchio qualcosa con la penna e poi mando ai soci via whatsapp, per continuare lo sfottò e il perculamento da dopopartita.
Potete facilmente riconoscere i protagonisti ^_^

martedì 30 agosto 2016

Se son rosenberg

"Bollino nero: ecco i giorni sconsigliati per mettersi in viaggio".
Non riesco proprio a rinunciarci, ai consigli autostradali del giornalista colonnello che, ospite al Tg, fra un camogli a 4.90€ e il filmato verdognolo di una webcam puntata da un cavalcavia, spiega:
"Evitate di mettervi in viaggio nel weekend di ferragosto".
Ne avrebbe altre di queste perle in quel carniere madreperlato da nonna ottuagenaria conservata nella grappa, e non solo il celeberrimo non salare se hai già messo il dado, ma anche: non colpire un alveare di vespe con un bastone, non bucarti le vesciche, e non provare a fermare le fruste del frullino mettendoci l'uccello.
Ma è parco di saggezza, il colonnello dell'Ativa, sparagnino di ovvietà: distilla poco e parecchio stitico.
E un po' mi spiace fallire puntualmente le sue raccomandazioni, ma a noi le ferie ce le danno, l'ufficio intendo, che o si fa la prima e la seconda settimana di agosto, o la terza e la quarta, e ferragosto puntuali allo svincolo di Borgo SanLazzaro ce lo ciucciamo m a t e m a t i c a m e n t e , a scelta giusto se all'andata o al ritorno.